Trattamenti

Il nostro trattamento di impregnazione permette di recuperare tutti quei manufatti difettati dalla presenza di porosità.
Le microporosità sono dei piccolissimi fori, invisibili a occhio nudo, che si formano nei metalli durante il loro passaggio dallo stato liquido allo stato solido, a causa del ritiro del metallo stesso e per la liberazione di gas assorbiti nelle precedenti fasi di fusione. Questi fenomeni compromettono l’impiego finale dei getti ottenuti.
Dopo essere stati sottoposti al trattamento di impregnazione i particolari mantengono tutte le caratteristiche originali, non subiscono variazioni né di forma, né di colore, né di peso. Risultano sigillati ed idonei a qualsiasi utilizzo.
Il nostro procedimento d’impregnazione agisce all’interno delle pareti delle fusioni e la pressione è esercitata uniformemente in tutte le direzioni, pertanto non rimane alcuno spessore o pellicola superficiale che possa apportare qualsiasi mutamento dimensionale sulla superficie del pezzo stesso. I materiali specificatamente usati nei procedimenti sono studiati in modo da escludere qualsiasi pericolo di decolorazione o corrosione.

L’impregnazione trova largo impiego non solo nelle fusioni ma anche nei particolari sinterizzati e nei metalli in genere che presentano perdite lungo le saldature.
Anche la verniciatura trova un grande alleato nel nostro trattamento perchè andando a sigillare le porosità si evita che le sostanze in esse presenti, quali oli di lavorazione, acqua, umidità, evaporino provocando la formazione di bollicine superficiali che ne compromettono il risultato.

L’impregnante da noi usato RC-80ND è una resina poliestere termoindurente con formula appositamente studiata per tutti i tipi di fusione in leghe ferrose e non ferrose (alluminio, acciaio, bronzo, ottone, rame, zama , ghisa, magnesio, materiali plastici, sinterizzati, ecc.) che solidifica al 100%.

PROPRIETA’ FISICHE

RANGE RESISTENZA A TEMPERATURA COSTANTE Da -55°C a +176°C
RANGE RESISTENZA A TEMPERATURA INTERMITTENTE* Da -62°C a +232°C
RESISTENZA A TEMPERATURA – MAX TESTATA

(con sistema di raffreddamento)

+1093°C
RESISTENZA A PRESSIONE Max del pezzo
RESISTENZA CHIMICA

(alcuni esempi)

Oli, carburanti, alcool, freon, butano, acqua, vapore, acidi, etc.

*Il range potrà essere maggiore, per ulteriori specifiche chimiche e fisiche contattare Polyplastex

La RC80-ND è stata appositamente studiata per raggiungere un’alta resistenza ed infrangibilità.
La resina, nel sigillare le porosità nelle pareti delle fusioni, vi rimarrà bloccata per tutta la vita utile del pezzo quindi la durata dell’impregnazione è la stessa della fusione impregnata.
Vantaggi della RC80-ND:

  • perfetta sigillatura
  • elevata resistenza chimica
  • elevata resistenza fisica
  • adattabilità a tutti i metalli
  • inodore
  • certificata secondo le specifiche MIL

Il nostro fornitore ha collaudato la compatibilità dell’impregnante RC80-ND con più di 500 tra liquidi, prodotti chimici e gas, quali fluidi idraulici, butano, benzina per aviazione, olio, acqua, freon e possiamo garantire la resistenza a tutti gli agenti sperimentali.

APPLICAZIONI LOCALIZZATE

Grazie all’utilizzo di una speciale resina, siamo in grado di intervenire su porosità elevate attraverso applicazioni localizzate, che consigliamo di far eseguire in abbinamento al trattamento di impregnazione in autoclave.

CERTIFICAZIONI

Il procedimento è adottato dal governo U.S.A. sotto le specifiche MIL-STD 276A e MIL-I-17563C.
Il suo impiego è particolarmente raccomandato dall’Ammiragliato e dal Ministero dell’Aeronautica. Molte ditte negli U.S.A. ed in Europa prescrivono il procedimento nei loro capitolati.
La nostra azienda, a richiesta del cliente, rilascia il certificato di conformità del trattamento eseguito secondo le specifiche MIL sopra citate.

POWERED BY © ALA DATA SYSTEM 2018, ALL RIGHTS RESERVED